“Così non va”: sciopero generale di Cgil e Uil

Il 12 dicembre è arrivato, e con lui anche lo sciopero generale proclamato dai sindacati, al quale non farà però parte la Cisl. Saranno cinquantaquattro le piazze italiane protagoniste di questa maxi manifestazione contro il Jobs Act, le misure della Legge di Stabilità, le politiche economiche del Governo e la riforma della pubblica amministrazione. Tutti uniti sotto lo slogan “Così non va”.

“Una giornata di astensione dal lavoro di otto ore, accompagnata da oltre 50 manifestazioni lungo tutto il Paese. Cinquantaquattro per la precisione, divise a carattere regionale, provinciale e interprovinciale, per chiedere a Governo e Parlamento di cambiare in meglio la legge sul lavoro e la Legge di stabilità, rimettendo al centro il lavoro, le politiche industriali e dei settori produttivi fortemente in crisi, la difesa e il rilancio dei settori pubblici e la creazione di nuova e buona occupazione”, ha dichiarato Susanna Camusso, che oggi sarà a Torino.

A Roma ci sarà invece Carmelo Barbagallo della Uil e a Genova Maurizio Landini, leader della Fiom.

Scenderanno in piazza anche gli studenti, che nella notte hanno fatto un mini-blitz con striscione davanti a Palazzo Chigi.

Articolo precedenteCome passare il Capodanno
Articolo successivoAcai, frutto brasiliano concentrato di nutrienti e antiossidanti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.