Gonna da uomo, la nuova moda del momento che spopola sul web: Foto di TheNational

La gonna da uomo è la nuova moda del momento.

Se ne sta parlando tantissimo in radio ma soprattutto sul web. Diversi stilisti propongono questo capo di abbigliamento nelle loro sfilate, suscitando una serie di dibattiti e polemiche. C’è infatti chi reputa la gonna maschile un vero e proprio trash.

Ma allo stesso tempo, diversi critici ed esperti di moda credono che possa essere un’innovazione ed un simbolo di uguaglianza tra i sessi. Come potete ben immaginare, i pareri discordanti su questo tema risultano essere molto accesi.

Gonna da uomo? Insulto alla virilità

Alcune donne reputano la gonna da uomo un insulto alla virilità.

In realtà, la concezione di questo capo varia a seconda della cultura di appartenenza. Ciò significa che nel mondo esistono dei Paesi dove l’uomo che indossa la gonna è una persona rispettabile, oppure appartenente ad un particolare ceto.

Tra l’altro, molti non sanno che un tempo diversi uomini la prediligevano nei loro outfit, anche nell’Universo occidentale. Chiaramente, si trattava quasi sempre di gonne indossate al di sopra dei pantaloni. Ma senza andare troppo lontano, abbiamo la Scozia come esempio lampante: qui infatti, diversi usano il kilt, ovvero il gonnellino tradizionale in tartan.

Fatto sta che nel giro di pochi giorni dall’annuncio di questa nuova moda, gli acquisti di gonne maschili sono aumentati. Molti di voi si staranno chiedendo: ma perché esistono negozi che vendono questo capo d’abbigliamento?

Ebbene sì. Vi basta dare uno sguardo su Internet, googlando la dicitura gonne da uomo e vi ritroverete dinanzi ad una serie di shop che le propongono. Alcuni spediscono dalla Cina ma altri sono addirittura degli shop online specifici. Ma quali sono i costi?

I prezzi delle gonne maschili possono variare alla grande. Si parte da una decina di euro fino ad arrivare a centinaia o addirittura migliaia di euro, a seconda del tessuto, del brand e di altri fattori. Che ne pensate della moda del momento?

Articolo precedenteNuova arma No Vax: lasciare recensioni negative ai ristoranti con Green Pass
Articolo successivo“In chiesa solo vaccinati o negativi al tampone”, ecco la proposta di un parroco di Matera:

2 COMMENTI

  1. Sentiamo il nostro soave profumo di alito… le nostre belle parole, i nostri divertenti modi di fare… la nostra irresistibilità

  2. Che pensare? Come hai, già, detto tu abbiamo l’effetto lampante della scozia; tuttavia, a mio modestissimo parere, personalmente, m’intrigherebbe indossare una gonna (però, certo, mi raserei le gambe come ho già fatto. Pasticciano la nostra eleganza reale, i peli). Parimenti, ci sfugge, sempre, il particolare che noi occidentali, noi italiani in senso stretto, siamo prima consigliati, incasinati o, anche, confusi, interiormente, da colui che io chiamo: signorino. Che, appunto, silenziosamente e, subdolamente, s’intromette con i suoi consigli che, solo, la nostra mente sente. E, mi si creda, è di una potenza inaudita. Anche perché, sicuramente, quei consigli che io chiamo subdoli, sono giusti e lampanti insegnamenti di comportamento dal nostro, altrettanto, subdolo ma più giusto compagno di viaggio: Nostro Signore Gesù Cristo. Più vivo di noi… peró, aihmé, ammettiamolo, abbiamo ancora gli occhi aperti; siamo traviati e scegliamo, sempre, di seguire il male. Altrimenti, perché, siamo all’inferno?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.