Sterilizzazione conseguenze

Quando si tratta di effettuare la sterilizzazione sui gatti, sono molteplici le domande che si pongono i loro padroncini. La più diffusa riguarda l’eventuale modifica del carattere dell’animale.

Secondo quanto spiegano gli esperti, tale pratica apporta dei miglioramenti per quanto concerne salute e temperamento del gatto. In nessun modo verrà intaccata la sua intelligenza, la propensione al gioco o la ricerca di affetto.

Gli effetti cambiano a seconda del sesso.

Nelle gatte:

  • Aumenta la sua socievolezza e diminuisce la propensione ad allontanarsi da casa.
  • Si riduce il rischio di sviluppo del tumore mammario, si evita la trasmissione di alcune malattie, come la leucemia felina (FeLV), la FIV (simile all’umano HIV), e si elimina il pericolo di cancro uterino e altre patologie gravi dell’apparato riproduttivo.

Nei gatti maschi:

  • Diventa più socievole, meno incline alle zuffe e meno propenso ad uscire di casa in cerca della femmina. Ciò diminuisce il pericolo di litigi con gli altri gatti.
  • Si elimina il problema della marcatura del territorio, frequente nel periodo primavera-estate.
  • Così come per le femminucce, previene la trasmissione e  la comparsa di alcune malattie, tra cui la FIV, la FeLV e il cancro alla prostrata.

Non solo, la sterilizzazione rappresenta anche un’ottima soluzione nella lotta al randagismo.

In definitiva, possiamo sottolineare che la sterilizzazione non incide sul carattere del gatto né sul suo modo di rapportarsi con il mondo esterno.

Articolo precedenteLoredana Errore racconta l’incidente
Articolo successivoFrancesca Rocco e Giovanni Masiero ancora insieme

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.