Vaccini, "AstraZeneca per gli under 60? Sì ma solo agli uomini". Le parole dell'immunologa:

Continuano le diatribe che vedono protagonista il vaccino AstraZeneca e alla possibile somministrazione agli under 60.

Come ben sappiamo, fino a poco tempo fa si erano discussi alcuni casi di effetti collaterali gravi, dovuti proprio a questo vaccino anti Covid. Pur essendo rarissimi in termini di percentuali, si decise di sospenderlo, per capire quali fossero le problematiche ad esso correlate.

A seguito di alcuni studi, si è giunti alla conclusione di somministrare AstraZeneca principalmente agli over 60. Ma in realtà, sembrerebbe risultare idoneo anche a chi ha molti meno anni, anche se i rischi di qualche piccola controindicazione sarebbero maggiori (ma si parla sempre di rare possibilità).

Immunologa Viola: “AstraZeneca solo agli uomini under 60”

Secondo quanto dichiarato dall’immunologa Antonella Viola dell’Università di Padova, AstraZeneca sotto i 60 per gli uomini non dovrebbe destare alcuna preoccupazione.

Ecco alcune sue parole a riguardo, riportate da Ansa e altri giornali:

“AstraZeneca sotto i 60 anni? Non per tutti. Il rischio di effetti collaterali gravi è raro, ma maggiore nelle donne giovani. Vacciniamo allora tutti gli uomini e teniamo fermo il limite nelle donne. Basta con la medicina che non considera il nostro sesso”. (Fonte: Ansa)

Sembrerebbe inoltre che il commissario Figliuolo stia pensando di consentire l’utilizzo del vaccino di AstraZeneca per la fascia under 60, indipendentemente dal genere. A tal proposito, avrebbe detto:

“I vaccini vanno impiegati tutti. Astrazeneca è consigliato a determinate classi ma l’Ema dice che va bene per tutti. In Gran Bretagna lo hanno fatto in 21 milioni di persone, ci sono effetti collaterali infinitesimali. Dobbiamo impiegare tutto ciò che abbiamo altrimenti il ritmo della campagna vaccinale non raggiungerà gli obiettivi previsti. E’ probabile che nell’arco della rolling review si possa valutare l’estensione anche agli under 60. Ne stiamo parlando con iol Cts, l’Iss e l’Aifa in base a studi fatti in Gran Bretagna. I vaccini vanno impiegati tutti” (Fonte: LaRepubblica).

Articolo precedenteBritney Spears affetta da demenza, spunta il documento inedito:
Articolo successivoBill e Melinda Gates verso il divorzio, dopo 27 anni di matrimonio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.