Lecce: ragazzina abusata dal parroco. La mamma sapeva tutto, indagata

La vicenda è accaduta, in un piccolo centro alle porte di Lecce: una ragazzina di 12 anni, sarebbe stata violentata più volte dal parroco del paese.

Secondo le varie ipotesi, la madre era a conoscenza di questi ripetuti abusi, tacendo e facendo finta di nulla. Da quanto riportato, dalla stampa locale, la donna ed il parroco, potrebbero aver avuto altri tipi di rapporti, che andrebbero oltre il consentito.

Il prelato, continua a prestare regolarmente servizio presso la chiesa del paese, ma è stato indagato per violenza sessuale aggravata. Anche per la madre è in corso l’indagine, per favoreggiamento.

La ragazzina di 12 anni è in una struttura protetta, lontana dalla famiglia, come disposto dal Tribunale per i minorenni di Lecce. L’ipotesi accusatoria ha determinato, che le violenze sessuali compiute dal parroco, sulla ragazza, sono state compiute in svariate occasioni, all’interno dei locali della parrocchia, sin dall‘inizio del 2017.

La Procura di Lecce, continua le indagini ed ha sequestrato i cellulari della ragazza e del parroco, al fine di verificare messaggi e telefonate. Soprattutto per il prelato, la procura, vuole verificare anche i messaggi e/o telefonate, avuti con la madre della ragazza.

La Curia, come riferito dai giornali, definisce questa accusa senza prove e vergognosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.