Photo by: SmartMoneyMamas

Diventare una ragazza alla pari è l’ambizione di molte donne.

A differenza della comune babysitter, questa figura svolge molte più mansioni.

La più importante in assoluto è quella di aiutare i piccoli ad imparare una lingua straniera (anche più di una), in modo tale da garantire un apprendimento a 360 gradi. Senza contare il fatto che attraverso tale processo, il bimbo diventa maggiormente propenso alla conoscenza di nuove culture. Ma come funziona esattamente il lavoro della ragazza alla pari?

Scopriamone di più!

Ragazza alla pari chi è

Prima di spiegare nel dettaglio le varie dinamiche, partiamo dalle basi.

Per chi non lo sapesse, il lavoro alla pari è stato riconosciuto in Italia soltanto dai primi anni ‘70. C’è proprio la legge n. 304 del 18 Maggio 1973, intitolata: “Ratifica ed esecuzione dell’accordo europeo sul collocamento alla pari”. E come riportato dal codice e da tanti altri siti dedicati al mondo delle leggi e del diritto, la legge recita così:

“Il collocamento alla pari consiste nell’accoglimento temporaneo in seno a famiglie, come contropartita di alcune prestazioni. Di giovani stranieri venuti allo scopo di perfezionare le loro conoscenze linguistiche ed, eventualmente, professionali. E di arricchire la loro cultura generale con una migliore conoscenza del Paese di soggiorno”.

M come vi abbiamo già detto in precedenza, la ragazza alla pari non è soltanto una semplice collaboratrice domestica o baby sitter. Oltre a queste due mansioni, garantisce la conoscenza di un’altra lingua straniera (oltre che di una nuova cultura).

L’obiettivo è quello di andare incontro sempre di più al concetto di globalizzazione. Così facendo, si crea una società favorevole all’accoglienza e all’integrazione del “diverso”.

Ragazza alla pari come funziona

Per candidarsi al lavoro di ragazza alla pari, bisogna rientrare in alcuni requisiti.

Il fattore più importante sembrerebbe essere l’età, ossia compresa tra i 17 e i 30 anni.

Nel momento in cui ci si reca presso il nucleo famigliare ospitante, bisognerà:

  • Svolgere mansioni domestiche
  • Gestire i bambini
  • Insegnare loro una nuova lingua
  • Accompagnare i piccoli a scuola
  • Cucinare loro
  • Aiutarli con i compiti

E tanto altro ancora…

Viste le numerose attività previste, ci sembra ovvio dedurre che la ragazza alla pari potrà usufruire di vitto e alloggio.

Ragazza alla pari quanto costa

Come potete ben immaginare, ospitare una ragazza alla pari ha anche dei costi.

Essi sono del tutto variabili a seconda delle modalità contrattuali stabilite dal Paese in questione. Tra l’altro, bisogna mettere in conto il numero di ore lavorative, che saranno appunto direttamente proporzionali alla retribuzione.

Pur essendoci varie tipologie di collaborazione, il tetto massimo di ore non dovrebbe andare oltre le 40 (settimanali). Quasi sempre la paghetta si dà ogni sette giorni ed oscilla mediamente dalle 50 alle 100 euro ma come vi abbiamo detto poco fa, non si tratta di cifre universali.

Tuttavia, è importante che la ragazza venga accolta nel migliore dei modi. Non soltanto in termini di cordialità ma anche di vitto e alloggio, facendole trascorrere un periodo in totale serenità con dei corretti vincoli contrattuali.

Ragazza alla pari come trovarla

Nel caso in cui foste interessati alla ricerca di una ragazza alla pari, sappiate che ci sono diverse opzioni.

Ad esempio, su Internet si possono trovare diversi annunci a riguardo. In alternativa, si ha modo di rivolgersi a delle apposite agenzie che faranno da tramite, anche in termini di pratiche burocratiche. Ad esempio inerenti ai permessi di soggiorno, alle polizze assicurative, alla copertura sanitaria e tanto altro ancora.

Di solito, l’ente gettonato per tale settore è la IAPA, che sta per Associazione Internazionale Au Pair. Tuttavia, esistono diverse agenzie online o fisiche, affiliate al servizio. State pur certi che sul web troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.