Paolo Ruffini, denunciato dall'ex fidanzata per violenze: "Guardate come mi ha ridotta!"

Nel corso delle ultime ore circola una notizia shock che vede come protagonista Paolo Ruffini.

Egli infatti, sembrerebbe essere stato denunciato per violenze fisiche dalla sua ex fidanzata Laura Cossu. Già un mese fa, la donna aveva postato alcune stories sul suo profilo Instagram in diretta dal pronto soccorso. In questi video, lei era stesa su una barella e aveva detto così:

“Non vi mostro la faccia perché è a pezzi. Però, qualsiasi cosa possa succedere con la vostra compagna, sia che vi tradiate, che non vi tradiate, che ci sia un misunderstanding, qualsiasi cosa, non mettete mai le mani addosso a una donna“.

Laura Cossu: “Non sono matta, c’è un processo in corso”

E proprio qualche ora fa, spunta la foto della coppia (ormai giunta al capolinea) in copertina sul giornale Nuovo con la scritta:

“Clamoroso, Paolo Ruffini, l’ex fidanzata denuncia le lesioni ‘guardate come mi ha ridotta‘”.

Non molto dopo la pubblicazione del giornale, la ex di Paolo Ruffini avrebbe detto così:

“Ho visto Paolo Ruffini condividere link sul caso Fausto Brizzi e le molestie. Come è possibile che un uomo di 42 anni paragoni la nostra storia d’amore e sono successe delle cose e non è che invento, non sono matta, c’è un processo: io ho fatto una denuncia e anche lui ha fatto una denuncia. Sei fuori? Curiamoci come ho ripetuto ieri. Io parlerò, poi parlerà anche lui, ma vi dico di dire sempre la verità, cosa c’entra Brizzi! Perché sta agendo in questa maniera.

E conclude dicendo:

Se si riconosce che si ha un problema curiamoci, perché siamo in una società. Non facciamo del male solo perché abbiamo delle lacune o abbiamo comportamenti sbaglia per qualsiasi motivo. Perché oggi sono capitata io, ma domani può capitare a una figlia, a una nipote”.

Come replicherà Ruffini dinanzi alle accuse di Laura Cossu? Staremo a vedere!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.