Atac, "Nessuno paga il biglietto": tornano i controllori sugli autobus

Secondo quanto emerge da alcune dichiarazioni, risultano sempre meno le persone che pagano il biglietto sugli autobus Atac.

Tale peggioramento è dovuto senza ombra di dubbio al fatto che per via della pandemia, i controlli sarebbero cessati. In base a delle statistiche, soltanto nel 2020 a Roma si sarebbe perso il fatturato di ben 40 milioni di euro. Una cifra che risulta essere aumentata vertiginosamente nel corso dei primi mesi del 2021.

Pertanto, si richiede il pronto intervento dei controllori sugli autobus, così da porre fine a tale disagio.

Atac, sugli autobus tornano i controllori

A questo punto sorge spontanea la domanda: come saranno le misure anti covid con i controllori sui bus?

Ovviamente, non dovranno mancare tutti gli elementi indispensabili per la sicurezza, ossia: le mascherine, le visiere e i guanti. C’è da dire inoltre, che in tale contesto potrebbero essere previsti anche i camici, poiché la probabilità di contagio è ancor più alta.

Saranno presenti nelle linee più affollate della capitale e man mano spunteranno ovunque. Così facendo, si avrà finalmente l’opportunità di contrastare l’evasione fiscale. Non è assolutamente normale che ci sia gente priva di coscienza e che non pensi assolutamente di timbrare il biglietto (o addirittura di non averlo nemmeno con sé).

Ecco quanto si legge nell’accordo predisposto dal direttore generale Franco Giampaoletti e successivamente firmato dalla Cgil, Cisl, Uil e Ugl:

 “nei primi mesi del 2021, alla progressiva ripresa del servizio, nonché del volume di passeggeri, è corrisposto un incremento non proporzionale di biglietti venduti. Detto fenomeno dell’evasione è determinato dall’assenza di barriere fisiche sul servizio di superficie e accresciuto dall’assenza di personale addetto al controllo dei titoli di viaggio. Il trend derivante dalla mancanza di verifiche comporta una stima prudenziale di perdite pari a 30 milioni di euro. Le attività necessarie a prevenire il verificarsi delle criticità determinate dall’evasione tariffaria si rendono oramai indifferibili” (Fonte: Msn).

Insomma, chi salirà sui bus Atac dovrà necessariamente pagare il biglietto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.