Con il termine omocisteina ci si riferisce ad un amminoacido solforato, che contiene zolfo.

Esso si genera come conseguenza di una trasformazione della metionina (di tipo enzimatica), ovvero un altro tipo di aminoacido che si trova in grandi quantità nei cibi proteici.

Ciò significa che gran parte degli alimenti interessati risultano essere i derivati del latte, la carne, le uova e così via. C’è da dire però, che è importante controllare l’omocisteina, in termini di valori. Di solito, la quantità presente nel nostro sangue oscilla dai 5-12 micro moli per litro.

Ma nel momento in cui si supera abbondantemente questa soglia, si può andare incontro ad una condizione di iperomocisteinemia. Proprio per tale motivo, risulta fondamentale un suo monitoraggio, procedendo attraverso delle forme preventive. In caso contrario, la nostra salute potrebbe andare incontro ad una serie di controindicazioni, specialmente dal punto di vista cardiovascolare.

Omocisteina alta cause

Diverse persone soffrono di omocisteina alta.

Anche se può sembrarvi un termine poco noto, in realtà si tratta di una condizione diffusa in molti individui, sia uomini che donne. A questo punto sorge spontanea la domanda: quali possono essere le cause dell’omocisteina alta?

Come possiamo ben immaginare, non esiste soltanto un fattore scatenante, anzi. Tale condizione può manifestarsi in maniera differente a seconda del caso specifico. Tuttavia, in linea generale possiamo dire che le cause principali sono:

  • La genetica, come ad esempio la presenza di una malattia ereditaria
  • Dei fattori ambientali, ad esempio l’inquinamento
  • Una scorretta alimentazione, caratterizzata da una scarsa assunzione di fibre
  • L’utilizzo frequente di alcuni farmaci

E tanto altro ancora…

Omocisteina alta sintomi

Quali sono invece i sintomi dell’omocisteina?

Nel momento in cui il nostro organismo va incontro ad una condizione di eccesso di omocisteina nel sangue o iperomocisteinemia, non ci sono particolari sintomi.

Non si può nemmeno effettuare una differenza sostanziale tra “omocisteina alta sintomi uomo” e “omocisteina alta sintomi donna“.

Salvo rari casi, è difficile individuarla attraverso particolari manifestazioni. Più che altro, a lungo andare alcune problematiche dello stato di salute potrebbero essere scaturite proprio dall’omocisteina alta. C’è da dire però, che oggi per fortuna l’omocisteina si può controllare grazie ad una serie di esami clinici. Cosa che un tempo era particolarmente difficile fare: in questo campo, la scienza sembrerebbe aver fatto passi da gigante.

Omocisteina alta diagnosi

Ma in che cosa consiste esattamente la diagnosi per l’omocisteina?

Per poter vedere nel dettaglio i valori, basterà effettuare le analisi del sangue. Un altro esame molto utile per individuare l’omocisteina è quello delle urine. Il motivo risiede nel fatto che essa viene espulsa attraverso una filtrazione renale e dunque con la pipì.

E’ davvero molto importante controllarla e riportarla ai giusti livelli. Nella maggior parte dei casi, si utilizza una specifica vitamina idrosolubile del complesso B, ovvero l’acido folico. Basterà integrarlo nella nostra dieta, insieme alla cobalamina e la piridossina, che sono rispettivamente la vitamine B12 e la B6.

Omocisteina alta rischi

Cosa accade al nostro corpo se si dovesse sottovalutare l’omocisteina alta?

I rischi per il nostro organismo sono molteplici. Infatti, se si dovesse verificare un suo eccesso nel sangue, è probabile andare incontro a delle patologie. Tra queste possiamo trovare l’insorgimento di:

  • Una trombosi
  • L’aterosclerosi
  • Un ictus
  • Un’embolia polmonare
  • Un infarto del miocardio

Questi però, sono soltanto i casi estremi. A tal proposito, ci teniamo a tranquillizzarvi sul fatto che risulta facile monitorare i valori, grazie appunto ad una serie di accorgimenti, specialmente dal punto di vista dell’alimentazione. Tra l’altro, è possibile classificare l’iperomocisteinemia in tre categorie di rischio:

  • Moderato (con valori che oscillano tra i 16-30 μmol/L)
  • Medio (con valori che oscillano tra 31-100 μmol/L)
  • Severo (con valori >100 μmol/L).

Omocisteina alta rimedi

I rimedi per l’omocisteina alta sono molteplici.

Per prima cosa, si consiglia una giusta assunzione di acido folico. Quest’ultimo infatti, è in grado di abbassare le concentrazioni plasmatiche ed è anche molto importante per tutte le future mamme.

Trattandosi di un componente prettamente di origine vegetale, l’acido folico si può trovare in una serie di alimenti, come ad esempio vari frutti e ortaggi. Allo stesso tempo però, poiché risulta essere una molecola abbastanza sensibile ad alcune condizioni (come ad esempio la luce), va conservato accuratamente.

Di conseguenza, se si dovesse assumere in una bassa concentrazione, è chiaro che ne trarremo meno giovamento. Ma per fortuna, se seguire una corretta alimentazione non dovesse rivelarsi sufficiente, basta acquistare l’acido folico sotto forma di integratore.

Omocisteina acido folico

Ecco alcuni esempi di integratori a base di acido folico, riportati da Amazon e che hanno buone recensioni:

Acido Folico Pure Encapsulation

  • Dose raccomandata: Ogni singola capsula contiene 800 mcg di acido folico, che contribuisce alla crescita dei tessuti materni durante la gravidanza.
  • Offre un supporto Immunitario: Supporto alle normali funzioni del sistema immunitario
  • Ideale contro la stanchezza e il senso di affaticamento: Contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento e alle normali funzioni psicologiche
  • Integratore alimentare ipoallergenico di alta qualità. I prodotti sono meticolosamente formulati utilizzando ingredienti puri e sono progettati per fornire risultati affidabili a beneficio di tutti i pazienti, anche i più sensibili*
  • Prodotto privo di di grano e glutine. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Questo prodotto non ha lo scopo di diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia.

Acido folico e Vitamina B12 vitamaze

Un altro prodotto abbastanza gettonato e ricco di acido folico e vitamina B12, sembra essere quello del brand tedesco vitamaze. Ecco la sua descrizione:

  • La vitamina B12 è composta esclusivamente da ingredienti non animali e quindi ideale per i vegani e i vegetariani che hanno carenza di B12). Questo prodotto è del tutto privo di ingredienti geneticamente modificati e di additivi non necessari.
  • Migliore bio disponibilità: Privo del controverso additivo stearato di magnesio (sali di magnesio degli acidi grassi). Molti altri produttori utilizzano lo stearato di magnesio come agente di rilascio durante la produzione
  • Integratore di qualità: Produciamo soltanto in Germania. La sua produzione si basa sul concetto HACCP. Lavoriamo a stretto contatto con scienziati ed esperti nello sviluppo.
  • Contenuto della confezione: 180 compresse
  • Ideale contro stanchezza e senso di fatica
Articolo precedenteBriatore bloccato nel traffico sulla A10: “Chi amministra le autostrade fa schifo”
Articolo successivoDan Sur, rapper si fa impiantare catene d’oro al posto dei capelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.