Il colosso editoriale Mondadori ha appena acquistato Anobii, il social network dedicato ai libri. Così come attraverso Facebook, Instagram o Twitter gli utenti hanno la possibilità di comunicare tra loro, con Anobii avviene la stessa cosa, solo che si parla di un interesse comune: la lettura.

Tramite questo social innovativo, gli utenti che ne fanno parte possono caricare virtualmente la propria libreria con i codici ISBN  o dei motori di ricerca preposti all’interno. Come tutti i social che si rispettino, anche qui gli iscritti possono condividere recensioni, commenti e votazioni sui libri scambiandosi idee e suggerimenti, possono anche vendere e scambiarsi testi.

Greg Sung, che nel 2006 a Hong Kong ha lanciato la piattaforma sociale di lettura più famosa al mondo, si è dichiarato “entusiasta di entrare a far parte del gruppo Mondadori, che con la sua storia editoriale rappresenta la casa perfetta per Anobii. La nostra missione è da sempre quella di dar vita a una comunità dove i lettori di tutto il mondo possano condividere, approfondire e alimentare la loro comune passione per la lettura e i libri. Con questo accordo abbiamo finalmente le risorse per portare avanti questa missione in modo ancora più incisivo”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.