Il gattone che vedete in foto, qualche giorno fa a ‪Cremona‬ se l’è vista brutta: un uomo lo ha catturato, gli ha legato le zampe, gli ha infilato una spugna in bocca e lo ha messo dentro un sacchetto di plastica, quando per fortuna, un passante ha notato la scena e ha chiamato la Polizia.

L’uomo a quel punto si è visto scoperto, ha mollato il gatto ed è scappato.

La bestiola è stata soccorsa e portata in un gattile lì vicino.
Per fortuna non aveva ferite e i poliziotti, dopo aver rintracciato i proprietari, hanno potuto restituire loro l’animale. E subito dopo si sono messi a raccogliere tutti gli elementi utili per identificare l’autore delle sevizie.
Le tracce hanno portato ad un vicino di casa, un professionista in pensione.
L’uomo, convocato in Questura, ha confessato subito, ma giustificandosi con il fatto di essere stanco delle continue incursioni del gatto in casa propria.
Ora, sebbene io capisca che gli animali possono non essere graditi a tutti è chiaro che per legge non possono e non devono essere maltrattati o peggio.

Ma c’è una considerazione in più da fare.

Tante bestiole sono molto più che animali per molte persone. Sono veri e propri compagni per padroni anziani, persone sole o che convivono con malattie invalidanti. Insomma, prima di dire “ma è solo un gatto” pensiamoci bene.

Articolo precedenteBerlusconi regala Villa Giambelli alla Pascale
Articolo successivoRoma: Aggredito ragazzo a Primavalle perchè gay

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.