Pur essendo nel 2014, molte volte la mentalità delle persone sembra in realtà essere quella dell’800. Lo dimostra il fatto che in un mondo che ‘teoricamente’ dovrebbe essere evoluto e mentalmente aperto si può essere licenziati solo perché omosessuali.

Sono queste le accuse che Wayne Shimer, giovane di 22 anni, rivolge ai suoi capi colpevoli di averlo licenziato per i suoi gusti sessuali e perché i suoi modi troppo ‘effeminati’ li avrebbero messi in imbarazzo. Un licenziamento che, spiega il giovane, è arrivato dopo altri episodi di discriminazione come quello di non permettere al suo fidanzato di entrare in azienda, regola che non esisteva per i collegi etero.

Il giovane era inoltre sottoposto a commenti pesanti da parte del titolare sui suoi atteggiamenti diversi. Una situazione che ha visto il suo culmine nella lettera di licenziamento senza apparenti motivi. Il giovane ha così deciso di fare causa ai suoi titolari definiti solamente dei bigotti. Ora Wayne chiede di poter ritrovare il suo posto di lavoro e di essere risarcito moralmente.

Articolo precedenteAbbelliscono l’auto con mini pupazzi di neve
Articolo successivoLe fanno il cesareo, ma il bambino non c’è

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.