Francesco Arca carriera

Francesco Arca, amatissimo ex tronista di Uomini e Donne, è stato confermato nel ruolo principale de Il commissario Rex. Le riprese della prossima stagione inizieranno il 6 ottobre.

Arca sembra aver ormai intrapreso con successo la strada della recitazione. Oltre al Commissario Rex l’abbiamo visto anche nel fortunato telefilm di canale 5, Le tre rose di Eva. Ma per lui si sono recentemente aperte anche le porte del cinema: è stato Antonio  in Allacciate le cinture, il nuovo film di Ferzan Ozpetek.

“Sicuramente il momento più bello è stato quando ho ricevuto la chiamata di Ferzan che mi ha detto che sarei stato io Antonio. Ero in macchina, mi sono fermato e mi sono messo a saltare per strada. Mi sono anche strappato i pantaloni saltando come un pazzo! – ha raccontato l’attore – Un altro ricordo è quello della prima, che Ferzan ha organizzato a Lecce, e non a Roma, per restituire al Salento quei posti meravigliosi in cui abbiamo girato.

Io ero emozionatissimo: non capita spesso di vedere il tuo film con tutte quelle persone! Mi voltai verso di lui e chiesi: ‘E adesso che facciamo?’ e lui: ‘Ci alziamo, ci voltiamo e speriamo che qualcuno applauda.’ E lì sono scattati gli applausi, che sono durati dieci minuti. Sembrano pochi, ma in quelle condizioni, dieci minuti sono infiniti. Ogni minuto che passava, l’emozione era sempre più forte, al punto da farmi piangere.”

Secondo Ozpetek nel cinema italiano mancava un attore come Arca “Ho fatto il provino a quattro attori, due di questi molto famosi, molto importanti, ma alla fine ho scelto Francesco, era speciale, il suo sguardo, il suo modo di fare. Il provino è durato un mese. Arca è la dimostrazione, più di Ambra e Argentero, che attori si nasce, perché non si impara”, ha dichiarato nel corso di un’intervista a TgCom24.

Articolo precedenteFrancesca Rocco e Giovanni Masiero ancora insieme
Articolo successivoBianca Atzei al concerto dei Modà

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.