Filo interdentale: come si usa e perché usarlo

Il filo interdentale rappresenta un elemento fondamentale per l’igiene orale.

Come ben sappiamo, mantenere i denti e le gengive pulite è davvero molto importante. Non soltanto per una questione estetica ma proprio per far apparire la nostra bocca in salute. Per avere dunque un sorriso curato e smagliante, è necessario effettuare un’igiene orale quotidiana approfondita.

Proprio per tale motivo, esiste il filo interdentale. Molti si chiedono perché usarlo e la risposta è davvero molto semplice: garantisce una pulizia approfondita della bocca. Grazie ad esso infatti, si ha modo di eliminare tutti quei residui di cibo che si nascondono tra i denti e le gengive. Non sempre lo spazzolino è in grado di rimuovere tutto ciò che si accumula negli spazi interdentali.

Di conseguenza, aumenta il rischio di formazione della placca e di carie. Quest’ultime, se trascurate, potrebbero portarci inevitabilmente alla devitalizzazione del dente.

Tuttavia, prima di arrivare ad una simile situazione, sappiate che è possibile puntare la prevenzione, grazie appunto al filo, allo spazzolino e ad un buon dentifricio. Ma a questo punto sorge spontanea la domanda: come si usa il filo interdentale?

Per alcuni può sembrare un qualcosa di complesso. In realtà, basta seguire alcuni passaggi e man mano riuscirete a fare pratica. Scopriamone di più!

Filo interdentale come si usa

Come vi abbiamo detto poco fa, usare il filo interdentale è mediamente semplice.

A tal proposito, ecco una piccola guida su come utilizzarlo, specialmente se siete alle prime armi:

  • Per prima cosa, lavate le mani, in quanto dovrete introdurre le dita all’interno della bocca.
  • A questo punto, srotolate il filo interdentale fino a fargli raggiungere una certa lunghezza (sui 45 cm circa)
  • Dopodiché, avvolgetelo intorno al vostro dito medio (di tutte e due le mani).
  • Mantenetelo dunque teso con una distanza tra le due dita che si aggira sui 3-4 cm.
  • Ora, passate il filo tra gli spazi interdentali.

Rimuovere filo interdentale incastrato

Ad alcune persone può succedere di rimanere con il filo interdentale incastrato.

Non preoccupatevi, anche per la sua rimozione, basta seguire degli step. Nel momento in cui siete riusciti a passare il filo interdentale, dovrete:

Utilizzare entrambi i pollici e indici per muoverlo. Attraverso dei movimenti tipo a zig zag, dovrete avvolgerlo attorno ad ogni singolo dente. Così facendo, sarete in grado di raggiungere tutti quegli spazi nascosti e situati vicino alle gengive.

Nel momento in cui doveste avvertire il filo interdentale rimasto tra i denti, cercate di effettuare dei piccoli movimenti. E’ importante non forzare e strappare il tutto, altrimenti rischiate di lasciare dei pezzetti, che saranno molto più difficili da rimuovere.

Se invece dovesse risultare già spezzato, allora fate molta attenzione. A tal proposito, vi consigliamo di dare uno sguardo su YouTube, dove potrete trovare diversi tutorial su come rimuovere filo interdentale.

Miglior filo interdentale

Qual è il miglior filo interdentale presente in commercio?

Come potete ben immaginare, la scelta è davvero molto vasta.

Esistono infatti diversi brand che producono prodotti ad hoc per la pulizia dei denti e delle gengive. Tra i più gettonati, è impossibile non citare OralB. Su Amazon infatti, troverete diversi tipi di filo interdentale realizzati da questa azienda, ad esempio:

  • Il filo interdentale cerato
  • Il filo interdentale spugnoso

Tra l’altro, per rimuovere la placca sotto i bordi delle gengive o protesi fisse, hanno inventato anche il filo interdentale superfloss.

Tuttavia, dando uno sguardo agli altri prodotti presenti sullo shop, è possibile scovare vari brand comunque validi. A seguire, potete trovare un paio di esempi (che abbiamo selezionato viste le numerose recensioni positive).

Filo interdentale ZITFRI

Tra i migliori fili interdentali, troviamo quello di ZITFRI.

Esso si presenta così:

  • Filo interdentale rotondo e di alta qualità. E’ sicuro, liscio, non danneggia assolutamente i denti ma soprattutto è difficile da rompere. Il filo interdentale ultra sottile da 0,1 mm, disegno speciale rotondo, è adatto per tutte persone, non aumenta lo spazio tra i denti e non danneggia le gengive.
  • Manico antiscivolo: La punta del filo interdentale è come uno stuzzicadenti. E’ in grado pulire i residui più nascosti tra gli spazi delle gengive. Dotato di un manico in HIPS alimentare, sicuro, robusto, forte e difficile da rompere. Ha un design anti scivolo.
  • Dimensione perfetta: la lunghezza del filo interdentale è di 1,5 cm, la dimensione di questa estremità è adatta per le dimensioni della bocca di varie persone. Facile da utilizzare.
  • Contenuto della confezione: In ogni scatola potrete trovare 30 pezzi di filo interdentale. Scatola compatta, perfetta da portare ovunque si desidera, in qualsiasi momento. Ad esempio, se dovete viaggiare, potete tranquillamente metterla in valigia con voi.

Filo interdentale Pikdent

Un altro brand molto gettonato e che vede filo interdentale sembra essere quello di Pikdent.

Su Amazon infatti, ha diverse reviews positive e si presenta con la seguente descrizione:

  • Questo filo interdentale rimuove la placca e tutti i residui di cibo dagli spazi interdentali più stretti.
  • Come si usa. Inserisci pikdent nello spazio interdentale fino a quando la bandella in ptfe non tocca la gengiva. Nel caso in cui doveste trovare difficioltà, muovete il filo pikdent, facendo avanti e indietro per facilitarne l’ingresso. A questo punto, sciacquate pikdent zero utilizzando dell’acqua tiepida prima di passare alla pulizia dello spazio interdentale successivo.
  • Dotato di forcella interdentale appositamente studiata per rimuovere la placca e i residui di cibo all’interno degli spazi interdentali più stretti.
  • Forcelle interdentali con nastro in teflon ultra fine, scorrevole e resistente; studiate per gli spazi interdentali stretti
  • Tra l’altro, il nastro in teflon non si sfilaccia. Di conseguenza, non lascia alcun tipo di residuo come invece fa il normale filo interdentale e le altre forcelle interdentali; infatti il teflon è il materiale più scorrevole al mondo
  • E’ una bustina ri-sigillabile da 15 forcelle. Esse contengono un’ulteriore bustina ancora più tascabile per portarli sempre con sé ovunque si desidera (per esempio in viaggio).
  • La punta del manico risulta studiata appositamente per poterla utilizzare come se fosse uno stuzzicadenti
  • Studiato per pulire gli spazi interdentali stretti, agisce bene anche in situazione di denti accavallati e che si toccano
  • Disponibile sia nella bustina singola che nella bustina doppia
Articolo precedenteACQUA E LIMONE – Tutti i benefici
Articolo successivoArianna Montefiori: biografia, attrice e moglie di Briga

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.