Per opporsi ai piani del Presidente Catalano Carles Puigdemont, hanno sfilato quasi un milione di persone nel centro di Barcellona con indosso la bandiera rossa e gialla.  Il Presidente Puigdemont proclamerà, forse già domani, l’indipendenza.

Nonostante il corteo ed il popolo in totale disaccordo, il Presidente non demorde, comunicando che la dichiarazione di indipendenza è prevista dalla legge e come tale, va applicata. 

Ma non è ancora detta l’ultima parola, queste sono le ultime ore più difficili, dove ogni decisione potrebbe cambiare le sorti del Paese e far insorgere una vera e propria rivolta.

Il Premier Spagnolo Mariano Rajoy combatte a colpi di Tweet, dichiarando: ” In difesa della democrazia, della Costituzione e della libertà. Preserveremo l’unità della Spagna. Non siete soli”.

Il popolo di colore rosso e giallo, cammina per le strade di Barcellona ideando e cantando slogan contro il Presidente catalano e contro il capo della polizia catalana dei Mossos, senza lasciare nulla all’immaginazione.

E’ stato il Premio Nobel per la Letteratura Mario Vargas Llosa  a chiudere la manifestazione di Barcellona contro la secessione, con una frase che passerà alla storia: “La passione può essere pericolosa quando la muove il fanatismo ed il razzismo. La peggiore di tutte è la passione nazionalista”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.