Boldi: I potenti vogliono terrorizzarci, tappandoci la bocca con le mascherine

Massimo Boldi ha voluto dire la sua riguardo il Coronavirus, scatenando numerose polemiche.

Andando nello specifico, ha commentato il tutto dal punto di vista politico. Infatti, secondo l’attore, chi sta al potere pensa di zittire il popolo e di terrorizzarlo. Facendoci utilizzare la mascherina, sono convinti di poterci tappare la bocca e di sottostare alle regole imposte.

Ecco riportato il post dalla sua pagina ufficiale:

“Stiamo vivendo un mondo che NON va per niente bene. I potenti padroni del pianeta hanno dichiarato guerra a se stessi, non importa cosa è accaduto, non basta, vogliono terrorizzare il mondo ancor di più mari, Monti, regioni, stati. Il popolo ha paura, teme la fine di un mondo a loro perfetto così come l’hanno conosciuto, non vogliono tapparsi la bocca con mascherine da Pecos Bill.

Forse è tempo che ritorni il salvatore dei mondi, si Lui…il supremo, nostro Signore che si manifesti in qualsiasi forma atta a combattere là malasorte è l’indifferenza dei Governi di ogni stato, i padroni del mondo, cacciandoli per sempre dal paradiso terrestre. Lo dico e lo ripeto Ci vuole pazienza e coraggio ma vinceremo ancora dopo 2000 anni.

Insomma, delle insinuazioni abbastanza forti, che lasciano spazio a commenti contrastanti.

La risposta dei followers

Dinanzi a tali affermazioni di Boldi, c’è chi non l’ha presa affatto bene.

C’è chi gli dà dell’ignorante, oppure chi inizia a screditare la sua qualità di attore. Tra i commenti più popolari, ne troviamo uno che lo definisce ormai anziano a tutti gli effetti:

Cipollino tranquillo, adesso restituisci il telefono alla badante, prendi le pastiglie che ti ha consigliato il tuo geriatra, metti su un bel filmone dei tuoi e poi vedrai che tutto questo ti sembrerà solo un brutto sogno. Un abbraccio“.

Che dire.. Boldi pensava di suscitare ilarità ma il suo tentativo sembrerebbe non essere stato di buon gusto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.