Cosmetici per bambini: sì o no?

Noi donne abbiamo l’abitudine di utilizzare tantissimi prodotti per la cura dell’igiene personale. È una prassi che ci portiamo dietro sin dalla più tener età, quando erano le nostre mamme a cospargerci la pelle con creme e lozioni varie, ognuna destinata a una specifica funzione.

Crema lenitiva per il sederino arrossato, talco, shampoo alla camomilla, bagnoschiuma alla fragola, olio per dei massaggi rilassanti in grado di favorire il sonno. Sono solo alcuni dei cosmetici più utilizzati, ma sono davvero necessari? Trattandosi di prodotti per nulla economici, siamo proprio sicuri che i nostri bambini non ne possano fare a meno?

Gli esperti sostengono che i bimbi non abbiano assolutamente bisogno di tutte queste cure cosmetiche, perché “oltre a non apportare benefici alla pelle, alcuni dei principi attivi spesso contenuti in questi prodotti sono dannosi per la pelle infantile che è più fragile, soprattutto dal punto di vista immunologico”, sottolinea Pucci Romano, dermatologa, presidente dell’Associazione di Eco-dermatologia Skineco.

La prima regola è quindi quella di controllare bene l’inci dei cosmetici prima di acquistarli, prassi importante per gli adulti e ancor più per i nostri pargoli. Non lasciatevi trarre in inganno dalle pubblicità o dagli sconti, ma accertatevi che non siano presenti sostanze nocive come petrolati, siliconi, triclosan, glycol e Peg. A cui si aggiungono gli ftalati, che alterano lo sviluppo del sistema riproduttivo maschile, e la formaldeide, sostanza cancerogena usata per la conservazione e la disinfezione. Tutti ingredienti da evitare.

Sotto accusa anche il talco, da sempre impiegato come rimedio di bellezza. L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro lo ha infatti inserito nella lista delle sostanze potenzialmente cancerogene. Il rischio è legato all’inalazione. Al suo posto, per una funzionalità assorbente, può essere utilizzata la farina di riso o di mais.

Da preferire prodotti a base di: acido 18 beta-glicirretico, dalle proprietà antinfiammatorie; il Bisabololo (estratto dalla camomilla), efficace contro irritazioni e arrossamenti; la calendula, ricca di flavonoidi; l’Aloe, che favorisce la riparazione cutanea; il Beta-glucano, dall’alto potere idratante.

Attenzione anche al make-up: molti articoli destinati alle bambine sono pieni zeppi di sostanze tossiche.

bambini cure cosmetiche prodotti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.