Foto di Adkronos

Nel corso delle ultime ore circola un video virale che mette nel mirino il comune di Anzio (Roma).

Sembrerebbe infatti che un uomo abbia costretto il presunto ladro a spogliarsi e a girare nudo per strada. Al momento si sa solo che il responsabile è stato arrestato e si tratta di un 31 enne. E secondo quanto riportato dai giornali di cronaca, il contenuto multimediale sarebbe davvero raccapricciante.

Infatti, chi registra il video recita le seguenti frasi:

“Guardate il pagliaccio che mi ha rubato dentro la macchina. Si fa una passeggiata per Anzio nudo, questa si chiama disciplina. Tanto sono uscito da quattro settimane dal gabbio, ci facciamo una bella passeggiata fino a Nettuno”, (Fonte: RomaToday) il tutto accompagnato da uno schiaffo.

Sembrerebbe che il tutto sia accaduto esattamente una settimana fa, tra venerdì e sabato. E in base a delle ricostruzioni, il video risulta essere girato dopo l’ora del coprifuoco, ossia le 22.

Le dinamiche dell’accaduto

Al momento, non ci sono ulteriori informazioni riguardo le dinamiche.

Tuttavia, l’associazione coordinamento antimafia Anzio Nettuno Reti di Giustizia ammette che c’è una palese gravità nel video in circolazione.

Allo stesso tempo, è uno scenario che lascia spazio a molta preoccupazione, anche perché già in passato si sono verificati degli eventi simili (in termini di criminalità). Si chiedono pertanto maggiori chiarimenti sull’accaduto, attraverso un pronto intervento delle forze dell’ordine.

Ecco le parole:

“La gravità del video ed il messaggio che si evidenzia è palese. L’autore vuole ‘imporsi’ sulle vittime in forza della sua carica d’intimidazione, altrimenti non si spiegherebbe l’arrendevolezza dei due ripresi nel video. Questa vicenda è di estrema gravità in un contesto dove già in passato sono emersi fatti criminali rilevanti. Chiediamo alle forze dell’ordine un rapido chiarimento di questi fatti che non sono tollerabili in qualsiasi comunità civile”. (Fonte: RomaToday).

Era davvero un ladro la persona obbligata a girare nuda?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.