Cercate dei metodi fai da te per pulire il water?

Sappiate che acido citrico e bicarbonato risultano essere due ottime strategie. Entrambi infatti, riescono a sbiancare le superfici, fungendo da validi alleati per la pulizia della casa, così come ottime componenti per prodotti homemade.

Grazie ad essi, è davvero possibile sbiancare senza inquinare. Inoltre a differenza dell’aceto, non presentano quell’odore forte e a tratti nauseante.

Scopriamo nel dettaglio come utilizzarli per la pulizia del wc!

Acido citrico per pulire il water

Per chi non lo sapesse, l’acido citrico è una componente che si trova in maniera naturale negli agrumi. In commercio, lo si può trovare sia sotto forma granulata che in polvere.

Ideale per pulire diverse superfici della casa, riesce persino ad eliminare il calcare. Questo perché nel momento in cui lo si mischia all’acqua, crea una soluzione dotata di pH acido. Di conseguenza, si rivela perfetto anche per pulire la lavastoviglie, la lavatrice e tanti altri elettrodomestici.

Ovviamente però, è importante utilizzarlo secondo le giuste quantità (pertanto non bisognerà eccedere con il dosaggio).

Nel caso del water, l’acido citrico si rivela ottimo effettuando un mix a base di 50 grammi di acido citrico e un litro di acqua. Mischiate il tutto all’interno di un recipiente (ad esempio una bottiglia o un flacone spray).

Dopodiché, versate la soluzione all’interno del wc e lasciate agire il tutto per una notte intera. State pur certi che la mattina seguente il vostro bagno sarà pulito, splendente e privo di calcare!

Come vi abbiamo detto in precedenza, l’acido citrico si può tranquillamente trovare in varie forme, sia negli shop online che fisici. E per chi non lo sapesse, si utilizza moltissimo anche come conservante e/o additivo alimentare per diversi cibi, così come per pulire dei macchinari.

Bicarbonato per pulire il water

Tra i migliori metodi per pulire il wc, c’è anche il bicarbonato.

A differenza di tante altre sostanze inquinanti, il bicarbonato di sodio risulta essere un ottimo alleato ecologico per l’igiene del bagno.

Utilizzarlo (ed allo stesso tempo renderlo efficace) è davvero molto semplice. Infatti, vi basterà spolverarne un po’ all’interno del water e lasciarlo agire. Nel momento in cui entrerà in contatto con l’acqua, diventerà quasi effervescente.

Per un risultato ancor più soddisfacente, provate ad aggiungere del sale. Lasciate la soluzione per almeno mezz’ora/un’ora. Trascorso il tempo necessario, tirate lo scarico.

Il bicarbonato si rivela ottimo anche per gli scarichi ingorgati. Inoltre, potreste benissimo pensare di mischiarlo all’acido citrico di cui vi abbiamo parlato prima (ne basta davvero poco) e all’acqua. State sicuri che grazie a questa soluzione, il bagno incrostato sarà soltanto un brutto e lontano ricordo!

Alcune raccomandazioni

In questo articolo abbiamo visto come siano efficaci il bicarbonato e l’acido citrico per la pulizia del wc.

Quest’ultimo però, non bisogna utilizzarlo ovunque. Anche se ve lo abbiamo consigliato come perfetto anti calcare e additivo, è importante non impiegarlo in forma pura sui tessuti. Così come si sconsiglia vivamente su alcuni materiali, ad esempio il marmo, la pietra, il legno (e dunque il parquet) e tanti altri.

Tra l’altro, il mix acido citrico-bicarbonato, ha senso principalmente nel contesto della pulizia del wc, poiché effervescenti. Per il resto, non si rivela sempre efficace, poiché le due sostanze mischiate tendono ad annullarsi.

Infine (e non per ordine di importanza) ci teniamo a ribadirvi di fare attenzione con l’acido citrico puro. Se toccato con mani nude non succede nulla di grave, ma sicuramente non è un bene. Proprio per tale motivo, utilizzate sempre dei guanti.  Evitate inoltre il contatto con gli occhi (perché potrebbe creare forti irritazioni) e tenetelo alla larga da bambini e animali domestici.

Articolo precedenteL.A.Baldi – Biografia
Articolo successivoTest del sangue per diagnosticare le intolleranze

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.