Moda anni ’40 e ’50

Le mode degli anni ’40 e ’50 sono l’opposto l’una dell’altra, in quanto specchio di due epoche diverse: gli anni ’40 sono anni di guerra; gli anni ’50 di rinascita. E questo si riflette sull’abbigliamento: austero e pratico il primo, bon ton e pin-up il secondo.

Se negli anni ’40 il look delle donne tendeva a rifarsi a quello degli uomini, nel decennio successivo sbocciano vari stili. Si va così dal bon ton delle tipiche casalinghe americane al carattere eccentrico delle pin-up.

La guerra rendeva necessario l’utilizzo dei tessuti per confezionare le divise dei soldati, ciò andava a discapito della moda femminile. Gli abiti erano semplici, realizzati con stoffa di scarsa qualità.

Il completo è un must, con gonne che fasciano la figura e mini giacche dal taglio squadrato: una sorta di tailleur-divisa, peculiarità di una moda che sembrava voler legare la donna al soldato al fronte.

La femminilità veniva ricercata nei dettagli: foulard, cappelli e nell’immancabile rossetto rosso.

Negli anni ’50 si afferma una moda completamente diversa, frutto di un’epoca di cambiamento e rinascita. Tv e cinema americani influenzano l’abbigliamento: è il decennio della giacca in pelle, del bikini, dei blue jeans, delle gonne a ruota, delle ballerine, dei pois e dei bigodini.

Ma è anche, e soprattutto, il periodo delle pin-up: femminili e provocanti. Shorts, camicie legate in vita, ampie scollature, vestitini corti, bandana in testa e frangetta.

Gallery

[df-gallery url=”https://www.wdonna.it/gallery-item/moda-anni-40-e-anni-50-foto”]

Articolo precedenteBari, punta pistola su pizzaiolo ma si inceppa
Articolo successivoDetergente alghe marine body shop

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.