Kaydence Theriault è nata con la sindrome di Crouzon, una malattia rara che altera lo sviluppo dello scheletro cranio-facciale e modifica il volto. Dopo il parto, i medici si sono resi conto che il caso di Kaydence era il più grave che avessero mai visto, la patologia aveva infatti reso la sua testa simile a un quadrifoglio, da qui la necessità di intervenire chirurgicamente, onde evitare che tale malformazione potesse danneggiare il cervello.

“Quando è nata Kaydence nessuno sapeva se ce l’avrebbe fatta – ha raccontato la mamma Bobbie Jo, 38, di Indianapolis, al Daily Mail- I medici sono stati fantastici e hanno messo a punto l’operazione per le altre due bimbe che sono venute dopo.”  

La sindrome di Crouzon è una malattia genetica. Anche il fratello maggiore di Kaydence e le altre due sorelline soffrono della stessa patologia ma sono forme più lievi. È stata proprio la condizione meno grave del figlio più grande a convincere la coppia ad aver un altro bambino “Non volevamo che Jayden crescesse senza un fratello o una sorella.”

Le condizioni della secondogenita, però, sembrarono ben più gravi fin da subito e i medici decisero di operarla molto presto, a soli tre mesi di vita. Un team di medici di fama mondiale sottopose la bambina a un intervento della durata di otto ore e mezzo.

“Avevo paura, ero preoccupata, ero triste. Desideravo che finisse, volevo solo vederla” ha dichiarato la madre.

L’intervento andò bene. Kaydence, a tre anni di distanza, sta crescendo insieme ai suoi fratelli e tra poco inizierà ad andare all’asilo con le sue sorelline. Quando saranno più grandi, spiegano gli esperti, potranno sottoporsi a interventi di chirurgia plastica per normalizzare i tratti del viso.

“Siamo così felici! I nostri figli potranno avere una vita normale – ha detto Bobbie Jo – Amo quei medici per quello che hanno fatto per la mia famiglia.”

Articolo precedenteNASpI , come richiedere la disoccupazione
Articolo successivoMenopausa : i rimedi naturali per alleviare i sintomi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.