Il vaccino antinfluenzale è uno dei più rinomati in assoluto.

Specialmente nell’ultimo periodo, a seguito della pandemia da Covid-19, si sta parlando tantissimo dell’importanza dei vaccini. In particolar modo per quanto riguarda i soggetti più fragili, come ad esempio gli anziani, gli immunodepressi e tutte le fasce a rischio.

Tra l’altro, risulta fondamentale sottoporsi al vaccino antinfluenzale, in modo da semplificare la diagnosi dei casi sospetti da Coronavirus (vista la simile sintomatologia). Senza contare il fatto che si andrebbe a ridurre la mole di persone che vorrebbe recarsi al pronto soccorso. Ma quanto costa il vaccino antinfluenzale?

Prima di trattare questo aspetto, è bene precisare quali sono le categorie idonee e quelle che non necessitano di tale procedura. Scopriamone di più!

Vaccino antinfluenzale chi deve farlo

Vista l’emergenza Covid-19, il vaccino per l’influenza si rivela importante per tantissime persone.

Secondo quanto riportato dal sito ufficiale del Ministero della Salute (ma anche da altre fonti), è necessaria la prevenzione e il controllo dell’influenza per le seguenti categorie:

  • Donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano in gravidanza e nel periodo post partum;
  • I soggetti dai 6 mesi ai 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza come malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio o di quello cardiocircolatorio, diabete mellito e altre malattie metaboliche, insufficienza renale/surrenale cronica, malattie oncologiche ecc.;
  • I soggetti di età pari o superiore a 65 anni;
  • Bambini e gli adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale;

Ma anche:

  • Le persone ricoverate in strutture sanitarie di lungo degenza;
  • I familiari e i contatti (adulti e bambini) di soggetti a rischio di complicanze;
  • Medici e il personale sanitario di assistenza;
  • Il personale delle forze di polizia e dei vigili del fuoco;
  • Tutti coloro che per motivi di lavoro, sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani come veterinari, allevatori, e così via.;
  • Il personale addetto a servizi pubblici di primario interesse collettivo (si pensi agli insegnanti oppure al personale degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo, agli addetti delle poste e telecomunicazioni, ecc.);
  • I donatori di sangue

Tra l’altro, da quest’anno (sempre a causa del Covid), il vaccino antinfluenzale si offre anche alle persone che abbiano un età compresa tra i 60 e i 64 anni.

Vaccino antinfluenzale chi non deve farlo

Sempre secondo quanto indicato dal Ministero della Salute, salvo casi eccezionali il vaccino antinfluenzale si sconsiglia vivamente a:

  • I bambini sotto i 6 mesi in quanto tale vaccino non è sufficientemente immunogenico e non assicura una protezione sufficiente;
  • I soggetti allergici al vaccino stesso ;
  • Le persone affette dalla sindrome di Guillain Barré, avendola sviluppata entro 6 settimane dalla somministrazione di una dose di vaccino antinfluenzale;
  • Tutti coloro che presentano malattie che possono costituire una controindicazione temporanea alla vaccinazione.

Vaccino antinfluenzale quanto costa

A questo punto ci si chiede: quanto costa il vaccino per l’influenza?

Per i soggetti che fanno parte delle categorie idonee, la somministrazione è del tutto gratuita.

In caso contrario, è possibile acquistarlo in farmacia, sotto prescrizione del medico di famiglia (o del pediatra) ad una cifra modica. Il costo infatti, oscilla dai 10 ai 25 euro (variabile a seconda di alcuni fattori, come ad esempio l’azienda che lo produce).

Tuttavia, per qualsiasi tipo di informazione, bisogna consultare una figura esperta nel settore. Una cosa è certa: adesso, per via del Covid, potrebbero esserci ulteriori novità sulle somministrazioni. Pensate che all’inizio della stagione invernale le dosi già scarseggiavano, proprio perché si sta puntando ad una maggiore copertura vaccinale. Insomma, non ci resta che seguire i nuovi aggiornamenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.