Ma oggi c’è un’idea nuova… l’ammorbidente da inserire direttamente nel gesso!

1.Per prima cosa dovete ungere leggermente gli incavi dello stampo che avete scelto (in questo caso con angioletti) per facilitare l’espulsione una volta asciutto il gesso.
Il pennello deve essere solo sporco di olio e non intriso.
2. Versate in una ciotola due misurini colmi di ammorbidente per panni bianco.
Questa è l’idea geniale: il gesso si scioglie normalmente, ma mescolandolo in una cosa profumata come l’ammorbidente diventa naturalmente profumato, di un profumo duraturo e delicato.
3. Per ogni tappo di ammorbidente vanno aggiunti cinque cucchiai di gesso in polvere passato al setaccio per eliminare i grumi.
4.Mescolare bene il composto fino a ottenere un impasto della consistenza dello yogurt.
5.Ritagliare il nastrino di raso in piccoli segmenti.
N.B: Il nastrino può essere infilato nel gesso ancora morbido oppure può essere incollato dietro una volta che le formine sono asciutte… Si usa il nastrino piatto soprattutto se lo incolli sul retro.)
6.Raccogliere con il cucchiaio l’impasto e versatelo delicatamente e un po’ per volta nei vani dello stampo fino a riempirli completamente.
7.Con la spatola pareggiare bene il gesso e inserire delicatamente i capi dei nastrini nel gesso ancora morbido.
8. Mettete i nastri in tutte le formine e lasciate asciugare 4 o 5 ore.
9. Rovesciare con delicatezza lo stampo e le formine si staccheranno senza problemi, ripulirle con uno stracotto da eventuali residui di gesso e appenderli al gancio delle grucce.

Fonte Detto Fatto

LEGGI ANCHE CIOTOLE RICICLATE IN CENTRO TAVOLA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.