Falsa ginecologa vendeva farmaco per l’aborto

Una donna cinese di 35 anni residente a Napoli è stata denunciata per esercizio abusivo di una professione, allestimento abusivo di laboratorio medico-chirurgico e importazione illecita di medicinali da paesi extraeuropei. I carabinieri di Napoli hanno scoperto l’ambulatorio medico abusivo durante alcuni controlli in zona.

Tra i molteplici farmaci sequestrati, molti dei quali prodotti in Cina, anche alcune confezioni di medicine cinesi contenenti un componente chimico vietato in Italia e idoneo a indurre l’aborto entro i primi due mesi di gravidanza.

35 i chili di farmaci italiani di varie tipologie, tra cui antibiotici per infezioni uro-genitali femminili, la cui provenienza è in fase accertamento, e 46 quelli cinesi.

Sequestrati anche diversi attrezzi del mestiere, come pinze chirurgiche, una macchina per aerosol, un bisturi elettrico, misuratore di pressione, sistemi contraccettivi modello spirale, un kit completo di ferri chirurgici per effettuare aborti e un artigianale lettino ginecologico. Oltre a documentazione contabile, analisi cliniche, fotocopie di documenti d’identità dei clienti e più di 4 mila euro in contanti.

La clientela della falsa ginecologa era composta da connazionali.

Articolo precedentePrimavera di Praga
Articolo successivoCome si contrae il tetano?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.