Matteo Cecconi, il veleno suicida bevuto in Dad e l'ultimo messaggio ai genitori:

In questi ultimi giorni si sta parlando tantissimo del suicidio di Matteo Cecconi.

Il ragazzo infatti, ha ingerito lo scorso aprile del nitrito di sodio mentre era in Dad. Il 18 enne di Bassano del Grappa avrebbe deciso così di porre fine alla sua vita. Ma spunta anche l’ultimo messaggio rivolto ai genitori, in cui egli dice loro di non addossarsi colpe inutili.

Sul forum invece, aveva scritto alle 11 persone online di augurargli buona fortuna. Cecconi era uno studente al quarto anno dell’Istituto tecnico industriale Fermi e ha voluto suicidarsi informando degli sconosciuti. E’ un sito che contava oltre 17 mila utenti, accomunati dalla voglia di mettere fine a tutte le sofferenze terrene.

E l’aspetto più assurdo è che nessuno abbia cercato di fermarlo. Tant’è che in base a quanto emerso dalle chat, una ragazza gli avrebbe persino augurato buon viaggio. Come se suicidarsi fosse una cosa normalissima.

Matteo Cecconi, l’ultimo messaggio ai genitori:

Secondo quanto riportato da vari giornali, l’ultimo messaggio di Matteo Cecconi ai genitori, dice:

“Non datevi colpe che non avete, ho dissimulato molto bene”.

Suo padre non riesce a darsi pace per quanto è accaduto a Matteo. Proprio per tale motivo, sta facendo di tutto per far sì che siti del genere vengano chiusi definitivamente. Tuttavia, egli crede che il suicidio di Matteo non sia pura conseguenza del forum. A tal proposito, dice:

“Era diventato nichilista, leggeva Baudelaire e ragionava di continuo sul tema dell’esistenza, maturando la convinzione che fra la vita e la morte non ci sia alcuna differenza”.

Insomma, era un ragazzo che nascondeva dentro di sé molte sofferenze. Soltanto che a detta di alcuni, sapeva bene come mascherarle. Si può dire che viveva una vita apparentemente tranquilla… in realtà, dentro di lui c’era sgomento, rabbia, angoscia e tanti altri sentimenti contrastanti che lo hanno portato a tale gesto estremo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.