Veronica Green Posey, 64 anni, ha voluto punire la cugina di soli 9 anni, visto il suo comportamento poco educato.

Invece di sgridarla o metterla in punizione, Veronica ha deciso che la soluzione migliore fosse sedersi sopra la bambina, per dodici interminabili minuti. La bambina è morta, schiacciata dal peso del corpo pari a 150 chili. Una punizione, a dir poco fatale.

E’ successo a Pensacola, Florida. La polizia, ha arrestato la donna con accusa di omicidio aggravato alla crudeltà. Adesso è in libertà, dopo aver pagato la cauzione di 125mila dollari.

I genitori della bambina, che erano presenti durante la punizione, sono stati a loro volta accusati di negligenza per non aver fermato il folle gesto della donna. Sono attualmente in carcere.

Veronica Green Posey, ha spiegato agli investigatori, che sedersi sopra la bambina le era sembrato l’unico modo per calmarla e farla smettere. Non ascoltava, nonostante i continui richiami verbali e l’utilizzo di righelli e tubi metallici. 

Racconta, ancora, che durante i primi dieci minuti la bambina continuava a chiedere pietà, mentre gli ultimi due non parlava più.

E’ emerso, inoltre, che i servizi sociali avessero già avuto a che fare con questa famiglia, tenuta da tempo sotto osservazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.