OLESYA FEKETA

Problemi alla schiena, scoliosi o altri problemi di postura? La ginnastica posturale oltre che essere una terapia consigliata in presenza di problemi alla schiena è molto utile anche per prevenire quei dolori e fastidi che iniziano a manifestarsi con l’avanzare degli anni soprattutto in tutti quei soggetti che hanno fatto poco sport negli anni precedenti. Chi non ha voglia di andare in palestra o di svolgere altri sport dovrebbe prendere in considerazione la ginnastica posturale nell’ottica di migliorare la propria condizione fisica attuale e per prevenire eventuali disturbi nell’arco della vecchiaia. Chi invece si allena con costanza fin da giovane, sviluppando correttamente i muscoli delle spalle, della schiena e del collo presenterà più difficilmente disturbi alla schiena. 

Gli esercizi di ginnastica posturale consistono nell’eseguire, e mantenere per alcuni secondi, la posizione ideale per rafforzare i muscoli senza dover fare eccessivi sforzi. La ginnastica posturale, infatti, più che a un vero e proprio sport può essere paragonata allo streching, allo yoga o al pilates.

Ecco una serie di esercizi di ginnastica posturale:

  1. Esercizio per allungare la schiena: partire da posizione supina con le braccia lungo i fianchi e con la zona lombare perfettamente aderente al suolo. Successivamente flettere una gamba e con il braccio opposto avvicinarla al petto. Contemporaneamente allungare l’altro braccio verso l’altro. Mantenere la posizione per 15 secondi poi tornare alla posizione iniziale senza staccare mai la zona lombare dal pavimento. 
  2. Esercizio di rotazione della zona lombare: partire da posizione supina con le braccia lungo i fianchi. Flettere una gamba e con il braccio opposto ruotarla il più possibile. Mantenere la posizione per 5 secondi. Ricordare di lasciare le spalle ben appoggiate al pavimento durante l’esecuzione. 
  3. Esercizio per migliorare la flessibilità delle vertebre: partire proni con i gomiti ben saldi sul pavimento. Sollevare il busto tenendo l’addome aderente al suolo e mantenere la posizione per 15 secondi. Attenzione a non sollevare l’addome per non inarcare eccessivamente la schiena.

 

Articolo precedenteAchille Costacurta, figlio di Martina Colombari
Articolo successivoMarcello Vinonuovo biografia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.