L’aspetto delle nostre unghie rivela molto sul loro stato di salute. Un’unghia sana infatti appare forte, brillante e dal colore leggermente rosato. E soprattutto durante la bella stagione non c’è niente di meglio che sfoggiare delle unghie sane e piene di vita. 

A volte però anche loro sono soggette ad alcune patologie. In questo articolo vi parleremo delle malattie che più comunemente possono colpire le nostre unghie: L’onicodistrofia e l’onicomicosi

Onicodistrofia

In medicina, con il termine onicodistrofia o distrofia ungueale, si intende un’alterazione trofismo dell’unghia ed è caratterizzata da alcune variazioni della sua normale morfologia. 

Le cause della malattia sono molteplici. Essa può essere provocata da dei traumi come per esempio degli incidenti sportivi o professionali, oppure da calzature troppo strette. In questo caso si parlerà di distrofia ungueale traumatica.

Altri tipi di onicodistrofia sono invece determinate da cambiamenti sia della matrice ungueale che da dalle strutture che circondano l’unghia. Di solito la colpa di questi cambiamenti è dovuta ad una malnutrizione che porta ad una carenza di minerali.

La malattia può essere causata anche da un’infezione fungina come l’onicomicosi o batterica e l’onicopsoriasi. Essendo molteplici le cause all’origine della patologia, è importante individuare l’origine dell’alterazione in modo tale da ricorrere ad un giusto rimedio. 

Le unghie affette da questa patologia, hanno un aspetto piuttosto fragile, ed hanno anche più probabilità di rompersi. Inoltre si scheggiano e si sfaldano di frequente e la loro superficie apparirà più o meno frastagliata e ondulata. Un’unghia affetta da onicodistrofia avrà anche un colore giallastro o tendente al  grigio opaco. 

Onicomicosi

L’onicomicosi, conosciuta anche come micosi dell’unghia è un’infezione dell’unghia causata da un fungo. Esso penetra attraverso delle micro fessure o crepe presenti nell’unghia e comincia ad abbattere lo strato di cheratina, la sostanza principale di cui sono composte le nostre unghie.

Il fungo cresce velocemente e modifica anche il PH dell’unghia stessa. La malattia si verifica maggiormente nelle unghie dei piedi, perché esse restano costrette per un lungo periodo all’interno delle scarpe; ambiente decisamente caldo ed umido l’ideale per la proliferazione dei funghi. 

L’onicomicosi inizialmente si manifesta con una semplice macchia di colore bianco-giallastra, che poi si estende fino ad interessare tutta l’unghia. Quest’ultima poi si solleva dal suo letto ungueale e si sbriciola.

Si tratta di una patologia davvero molto dolorosa che se non viene curata in modo adeguato può anche trasmettere l’infezione in altre zone del corpo. È importantissimo quindi intervenire tempestivamente e trattare la patologia nel modo più adeguato possibile. 




LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.